E’ arrivato il freddo.

E’ arrivato il freddo.
Ebbene sì, tra oggi e domani, le temperature scenderanno sensibilmente accompagnate da un generoso maltempo.
Antipasti di un inverno in salsa grigia.

Sentendomi in possesso di poteri divinatori e non certo augurandovelo – almeno non a tutti – ritengo che corriate a braccia aperte verso quel raffreddore poco gradito, condito di febbre, placche e vari malanni, tipico del periodo.
Voi, non io. Io sono diverso, sono speciale: io sono malato sempre.
Ora, dato per scontato che la condivisione degli efficientissimi e spaziosissimi mezzi di trasporto in città è pressoché inevitabile, sento il dovere di appellarmi al vostro buonsenso, onde evitare di assecondare ulteriormente la mia nota attitudine al Bacillo.

1. Copritevi bene! La prevenzione è la prima cosa.
2. L’ombrello. Portatelo.
3. Quando bussa il raffreddore non è sconveniente accoglierlo rimanendo a letto. Sentirò la vostra mancanza ma avrò salva la vita.
4. In caso di tosse, è necessaria, ripeto, NECESSARIA la mano davanti alla bocca.
5. I fazzoletti puliscono meglio della manica della giacca. Ve l’assicuro, parlo per esperienza.

Nel caso aveste un animo ribelle e contravveniste ai cinque punti, andrete incontro alle mie numerose maledizioni, finanche alla morte. La mia.

Aiutiamoci, pratichiamo il socialismo della salute, esportiamo benessere e chiudiamo il mercato del Mocciolo, monopolista senza scrupoli.
Dai su, l’inverno è lungo e gli esami sono tanti.

2 thoughts on “E’ arrivato il freddo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...