Sensibilità

“In occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani in Campidoglio sono state coperte da pannelli bianchi su tutti e quattro i lati alcune statue di nudi dei Musei Capitolini.
La copertura sarebbe stata decisa come forma di rispetto alla cultura e sensibilità iraniana.”

La famosa sensibilità dell’Iran, il paese che nel 2015 ha giustiziato 1084 persone, tra i quali: dissidenti politici e religiosi, minorenni, omosessuali e donne che si sono difese contro gli stupratori.

Eh sì, le palle delle statue in Campidoglio fanno davvero impressione.

Grazie Iacopo

(https://www.facebook.com/luca.casciani.rtr99/photos/a.757951797604354.1073741828.757951294271071/984740514925480/?type=3&theater)

Avrei querelato, non so come né quando, ognuno di loro fino a ieri.

Poi ho letto la reazione di Iacopo Melio, il ragazzo di Vorreiprendereiltreno, agli insulti che ha ricevuto online.
(Insulti di questo tenore: “Il signore doveva paralizzarti le mani e non le gambe”; “Trovati un lavoro anche se sei storpio”, ecc…)

Al contrario dei vostri auguri di violenza, malattia o omicidio nei miei confronti, spero per voi in un futuro fatto di rispetto e tolleranza per il diverso, e di tanta fame di Sapere, perché solo la cultura, quella vera e che non teme la diversità, può porre fine all’odio che covate dentro.”

Grazie, Iacopo.