Terribile

«La ludopatia non è solo un fenomeno sociale, ma è una vera e propria malattia, che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse. Può portare a rovesci finanziari, alla compromissione dei rapporti e al divorzio, alla perdita del lavoro, allo sviluppo di dipendenza da droghe o da alcol fino al suicidio».

Lo scorso anno gli italiani hanno speso al gioco 85 miliardi di euro.

Il settore del gioco d’azzardo, soprattutto in tempi di crisi, frutta e il governo
ci investe: nella prossima legge di stabilità, infatti, è stato inserito un bando per 22 mila nuove sale giochi.

Uno Stato imprenditore delle disgrazie.
Terribile.1