Paese umorale

Siamo nient’altro che un’Italia umorale in balia dell’urlatore di turno.
Lo spostamento dell’asse populista da Grillo a Salvini si porta dietro un odio verso il basso che ha messo in secondo piano quello verso l’alto tanto gettonato finora.
Il peggio del peggio.